Foto  

 

Origini

In linea con le tipiche incertezze dell' epoca di Menfi, re Lugalzaggisi di Uruk dovette affrontare una perdita di credibilità a seguito della diffusione di dati poco confortanti sulla fiducia accordata ai produttori di manufatti in rame. Il relativo conseguente clima di instabilità favorì dapprima un recupero di re Sargon l'Antico e, successivamente, una progressiva fusione tra Accadi, Assiri e Babilonesi.  Fu suddetta atipica congiuntura che elegantemente generò Minchio di Rocca, mentre apparirono piuttosto depressi i popoli di Sumer.

 

Periodo delle Dinastie Opzionate

Gli Achei in gran recupero dimezzarono ed in alcuni casi annullarono la distanza tra i Balcani ed il Peloponneso. Si aprì così il mercato elladico, che permise la ripresa delle vendite di tavolette narranti il ciclo delle leggende di Gilgamesh, facendo decisamente perdere terreno alla ormai obsoleta redazione neoassira. Controversa restò quindi la posizione dello scriba Sinliki-Unnini.

 

Periodo Warrant Imperiale

Periodo cauto che vide accolto con qualche tremore l'avvio incerto dei popoli di Hattus. Svettò comunque la scalata di re Suppiluliomash, rivelatasi poi amplificata da aspettative speculative indirettamente causate dal clima ansioso provocato dalla pertinace persistenza del Codice di Hammurrabi. Nonostante le citate linee di tendenza, il periodo viene generalmente considerato positivo, poiché rilevante fu il debutto di re Gandash, del quale ancora oggi si conserva rimembranza nel tradizionale Saluto Cassita che accompagna le pubbliche cerimonie a Minchio di Rocca.

 

Tempo delle Zucche e dei Meloni

Tiepido rialzo delle attività immobiliari a seguito della tosatura di Mileto. La cordata guidata da Aristagora guadagnò un discreto discredito mentre prese piede l'idea di una eventuale assemblea con Dario e Milziade. La successiva plateale performance di Aristide mise in luce le attività di Salamina, avvantaggiando poi indirettamente Temistocle nella fondazione di un osservatorio antitrust a Cimone.

 

Decadenza

Il periodo di massimo fulgore è l'inarrestabile decadenza che ancora oggi, fortunatamente, sembra non aver fine. Iniziò con la diminuzione degli scambi, condizionata dalla miopia degli analisti Teodosiani, proseguì con le contrastate neo-utility ecclesiastiche -avendo Papa Leone diversificato le attività occupandosi pure di viabilità urbana- e sembrò assestarsi a Voghera, nei pressi del ristorante allora gestito da Ricimero. Ma l'assestamento si rivelò presto provvisorio: la dinastia Trace patì trascuratezza, mentre la netta controtendenza di Glicerio non fu all'altezza delle aspettative, infatti non fu affatto adatto ad arrestare l'avanzata della incipiente Globalizzazione Medievale.

   
  Cenni Storici
  Geologia
   
  Alberghi
  Ristoranti
  Locali notturni
  Shopping
  Da visitare
 

Manifestazioni

   
  Sponsors
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
   
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 CDNS