Manifesto

 

Il Fotografo Omerico fotografa la nitidezza.

Il Fotografo Omerico si nutre di rane, cipolle, ostriche, coccodrilli, aglio, lumache, anice e canguri.

Il Fotografo Omerico se ne infischia dell'attimo e non fotografa che lo spazio.

Lo scatto del suo otturatore e' una detonazione che spaventa i corvi e fa scappare in mutande i pavidi. 

Il Fotografo Omerico ha l'occhio dell'insettivoro.

Il Fotografo Omerico fotografa il tiglio e la formica che ci cammina sopra.

Il Fotografo Omerico ama gli orti, le fabbriche diroccate, il mare d'inverno e le assi marce.

Il Fotografo Omerico  odia gli esseri umani, i loro surrogati (uccelli, cani e altri animali domestici) 

e lo strepitio da costoro emesso.

Il Fotografo Omerico sa distinguere un carabo da un curculione.

 

Il Funesto Demiurgo, Nico Effecento, Anselmo Adami

 


CDNS

I Fotografi